_MG_0283_1.jpg

Zimmer II - Under a minor sky

_MG_0239.jpg

Zimmer II - Under a minor sky

Mun Ange, Crissolo, Turin

Zimmer II - Under a minor sky


Il lavoro proposto in Mun ange (e ideato specificamente per questo sito) ha dovuto evidentemente tenere conto delle caratteristiche ‘forti’ che questo spazio espositivo presenta, e dialogare con esse. Il risultato è un’opera fantastica, ai limiti del visionario. Sul bancone di marmo giace una lunga figura, ottenuta con l’impasto di tessuti, gesso, colori e altre sostanze chimiche. Sembrerebbe trattarsi, sulle prime, di qualcosa – umano o animale che sia – in avanzato stato di decomposizione: tuttavia, non vi è qui alcuna intenzione di raffigurare un qualche stadio di mutamento, o l’esito finale di un processo biologico. L’oggetto proposto è certamente un organismo, ma un organismo nato così, con quelle caratteristiche, che non hanno dunque un prima e un dopo, che sono, oltre che innate, permanenti e immutabili. Chiaranente, si tratta di un’entità che nella scala degli esseri collocheremmo a livello basso, e che tuttavia possiede una propria essenza, un’identità destinata a durare, un proprio destino. Accompagnano questo essere alcune immagini di cielo – il suo cielo – e una serie di oggetti, a cavallo tra l’organico e il geometrico, la cui lettura è ambigua; forse sono parti, o organi, di questo essere; forse dei simboli di accompagnamento; forse, più semplicemente, dei giochi.

- Gian Antonio Gilli
a cura di Mun Ange

 

Zimmer II, 2016 | fabric, different types of plaster, mortar, ink, pigments, resin, shell, bone, coffee, mould, oil on board, egg tempera on board, photographic acids and chemicals on paper.